Smentire falsi miti: non si pagheranno più tasse

Care amiche, cari amici,

In questi anni di risveglio dell’indipendentismo, aiutato dalla possibilità di accedere finalmente a documenti e leggi nascosti da decenni, si sono anche sviluppati falsi miti sul TLT. La voglia di libertà, lo stress per le tasse sempre più alte, il vedere la città sempre più in crisi, hanno sicuramente favorito la creazione e la diffusione degli stessi. Vedremo di sfatarli e proporre un’azione energica e concreta per Trieste, senza che nessuno possa più attaccarci o cercare di ridicolizzarci.

Primo mito: Con l’indipendenza non si pagheranno più le tasse. FALSO.
Con il Territorio Libero di Trieste si pagherebbero le tasse, in misura minore e, soprattutto, resterebbero a Trieste. Immaginate che pagando le tasse attuali, il territorio triestino disporrebbe ogni anno di almeno 1 miliardo e 200 milioni da investire per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini.
Pensateci bene. Volete pagare tasse che vanno a essere bruciate da uno stato corrotto che continua a saccheggiare Trieste, o preferite pagare tasse che producono investimenti reali nel territorio per il vostro benessere e quello dei vostri cari?

 

305364_409454509123146_697474196_n

Quanto guadagna Roma con Trieste?

Care amiche, cari amici,
Nel post precedente abbiamo visto quanto spende il governo italiano per gestire Trieste. Possiamo dire che i quasi 2 miliardi di euro fanno una certa impressione.
Ma quanto guadagna Roma con il Territorio di Trieste?
Usando i dati dell’agenzia delle entrate e moltiplicandoli per il numero di abitanti, potremo vedere gli introiti che lo stato italiano ottiene da Trieste annualmente. Ovviamente non sono contemplate le entrate ottenute dalla SIOT, dalle aziende presenti sul territorio (come Illy e Generali per esempio) e dal porto. Il calcolo è fondato sulla pressione fiscale esercitata su ogni singolo cittadino, neonati inclusi (poteri della statistica).
Per continuare con i “conti della serva” ho diviso il totale delle entrate dello stato italiano per gli abitanti e poi ho moltiplicato il risultato per il numero di triestini, come da dati dell’agenzia delle entrate e dell’Istat.

I dati sulle imposte vengono da questa pagina, ossia dal ministero delle finanze:
http://www.finanze.gov.it/export/download/entrate_tributarie_2015/Bollettino_entrate_appendici_statistiche_GennaioOttobre2015.pdf?aggiornato=1449495364
Vediamo i risultati.
I dati sono dati in milioni di euro, quindi 1 = 1.000.000
Crediateci o meno, queste sono la maggiorparte delle voci delle tasse dello stato italiano.
Se non volete leggere le 32 voci, passate alla seguente immagine; in caso contrario continuate a leggere.

La imposte dirette ed indirette ammontano a 419.293 milioni di euro.
L’irpef ammonta a 163.749 milioni di euro.
L’ires ammonta a 32.357 milioni di euro.
L’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi ammonta a 10.080 milioni di euro.
La  Ritenuta interessi banche ammonta a 2.157 milioni di euro.
La  Ritenuta interessi obbligazioni ammonta a 4.978 milioni di euro.
Le  Imposte sostitutive sui redditi da capitale e sulle plusvalenze ammontano a 2.838 milioni di euro.
L’ Imposta sulle riserve matematiche dei rami vita delle imprese assicurative ammonta a 2.114 milioni di euro.
L’imposta di registro ammonta a 4.263 milioni di euro.
L’IVA ammonta a 114.778 milioni di euro.
Il bollo ammonta a 7.933 milioni di euro.
Le imposte sulle assicurazioni ammontano a 2.940 milioni di euro.
Le Tasse e imposte ipotecarie ammontano a 1.699 milioni di euro.
L’Imposta sulle transazioni finanziarie (Tobin Tax)  ammonta a 401 milioni di euro.
I  Canoni di abbonamento radio e TV ammontano a 1.702 milioni di euro.
Le concessioni governative ammontano a 1.350 milioni di euro.
Le tasse automobilistiche ammontano a 576 milioni di euro.
L’ Imposta sugli spettacoli e sul gioco nelle case da gioco ammonta a 39 milioni di euro.
Le imposte su successioni e donazioni ammontano a 587 milioni di euro.
I diritti catastali e di scritturato ammontano a 594 milioni di euro.
L’accisa e imposta erariale di consumo sugli spiriti ammonta a 582 milioni di euro.
L’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi ammonta a 25.919.
L’ accisa e imposta erariale di consumo sui gas incondensabili ammonta a  541.
L’accisa  sull’energia elettrica e addizionali ammonta a 2.855 milioni di euro.
L’accisa  sul gas naturale per combustione ammonta a 4144 milioni di euro.
L’imposta di consumo sugli oli lubrificanti e sui bitumi di petrolio ammonta a 293 milioni di euro.
L’imposta sul consumo sui tabacchi ammonta a 10.540 milioni di euro.
I proventi del lotto ammontano a 6.629 milioni di euro.
I proventi delle attività di gioco ammontano a 394 milioni di euro.
I guadagni degli apparecchi e congegni di gioco (ossia le slot machine) ammontano a 4.261 milioni di euro.

Tasse-2015-canone-Rai-aumenti-benzina-sigarette-giornali-gennaio-2015

Se avete resistito alle 32 voci delle entrate dello stato italiano, o semplicemente avete scorso il post, preparatevi, qui c’è il totale delle entrate dello stato italiano:
830.586.000.000 euro. Ossia 830 miliardi e 586 milioni di euro più spicci.
Dividiamo per il numero di abitanti della repubblica italiana,tra cui sono conteggiati anche quelli del Territorio Libero di Trieste, che sono da dati Istat 60.782.668.
830.586.000.000 / 60.782.668 = 13.664,849 euro di imposte a persona.
Fa rabbrividire vero?
Moltiplichiamo il risultato ottenuto per i residenti nel Territorio di Trieste, che sempre da dati istat, ammonta a 236.073 abitanti.
236.073 x 13.664,849 = 3.225.901.975,408 euro.
Leggansi 3 miliardi 225 milioni 901 mila 975 euro.
Niente male vero? Con un’evasione fiscale pari a zero, il governo italiano raccoglie 3.225.901.975 euro ogni anno.
Se a questa cifra leviamo 1.943.108.922 di spese (vedi il post di ieri, https://marcofrank.net/2015/12/14/quanto-spende-roma-per-trieste/) otteniamo il guadagno netto per lo stato italiano dalla sua ultima colonia, che è di 1.282.793.053,408  euro.
Si, avete letto bene: un miliardo 282 milioni 793mila 53 euro. Il tutto, come già detto prima, senza contare le entrate del porto, della Siot, delle grandi imprese presenti a Trieste.
Eliminando quindi i deliri nazionalisti smentiti dalla logica e dalla storia, avete capito perché l’italia vuole Trieste?
Un concorrente in meno per i suoi porti e, aspettando che Trieste si riduca a un villaggio di pescatori, tanto ma tanto guadagno.
1384385_543587745709821_845726719_n

Quanto spende Roma per Trieste?

Care amiche, care amici,

uno dei leit motiv di una certa parte politica filoitaliana e nazionalista è: “ma come farebbe Trieste senza Roma?L’italia paga tutto”
Andiamo a fare un po i conti della serva..
Andremo a basarci su dati istat, Inps, Ocse, del Comune di Trieste e del Sole 24 ore.

Da dati Istat riferiti al 2014, il territorio di Trieste ha 236.073 abitanti. Questo numero, moltiplicato per i dati forniti da varie istituzioni sulla spesa procapite da parte del governo italiano, potranno aiutare a farci un’idea della spesa fatta per Trieste da parte di Roma.
Si considereranno la sanità, il costo della politica e della burocrazia, il costo della polizia, della difesa, l’educazione, le pensioni (anche se non dovrebbero essere calcolate, visto che sono pagate dal lavoratore durante la sua vita) e il contributo alle spese dei comuni locali.

Per la sanitá il governo italiano spende 1816 € per persona:
236.073 x 1816 = 428.708.568 €

I costi di politica e burocrazia ammontano a 662 € per persona:
236.073 x 662 = 156.280.326 €

Per la polizia si spendono 133 € per persona:
236.073 x 133 = 31.397.709 €

Per la difesa (esercito, VVFF, carabinieri) si spendono 407 € per persona:
236.073 x 407 = 105.524.631 €

Per l’educazione si spendono 948,4 € per persona:
236.073 x 948,4 = 223.891.633 €

Per le pensioni si spendono 3882 € per persona:
236.073 x 3882 = 916.435.386 €

A questo si aggiunge il contributo alle spese comunali. Come annunciato dal sindaco Cosolini, Roma apporta il 2% della spesa comunale.
Il bilancio di previsione del Comune di Trieste per il 2015 pone come spesa 673.922.248,55 €.
673.922.248,55 x 2% = 13.478.445 €
Per facilitare il calcolo, moltiplichiamo questa cifra per i 6 comuni del territorio di Trieste, anche se è ovvio che i comuni piú piccoli non si avvicinano neanche lontanamente a questa spesa:
13.478.455 x 6 = 80.870.669 €

Sommiamo quindi le spese cosí ricavate:
428.708.568  +
156.280.326  +
31.397.709 +
105.524.631  +
223.891.633 +
916.435.386 +
80.870.669 +
TOT. 1.943.108.922 €

Il governo italiano spende quindi 1 miliardo 943 milioni 108 mila e 922 euro nel Territorio di Trieste.
Alcune spese appaiono ovviamente esagerate, come quelle per l’istruzione e la difesa, me lasciamole così come stanno.
Ma quanto guadagna da Trieste? Lo vedremo nel prossimo post.

Fonti:
http://www.tuttitalia.it/friuli-venezia-giulia/provincia-di-trieste/statistiche/popolazione-andamento-demografico/

http://documenti.comune.trieste.it/trasparenza/bilancio-2014/all_1_bilancio_annuale_emendato.pdf

http://www.dis.uniroma1.it/~catalano/materiale%20didattico/rapporto_spending%20Giarda%202013.pdf

http://www.linkiesta.it/it/article/2014/06/30/spesa-pubblica-il-disastro-italiano-in-dieci-punti/21977/
http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/Editrice/ILSOLE24ORE/ILSOLE24ORE/Online/_Oggetti_Correlati/Documenti/Notizie/2013/12/Bilancio-sociale-Inps-tre.pdf

 

tasse

http://documenti.comune.trieste.it/trasparenza/bilancio-2014/all_1_bilancio_annuale_emendato.pdf

http://www.dis.uniroma1.it/~catalano/materiale%20didattico/rapporto_spending%20Giarda%202013.pdf

http://www.dis.uniroma1.it/~catalano/materiale%20didattico/rapporto_spending%20Giarda%202013.pdf

http://www.dis.uniroma1.it/~catalano/materiale%20didattico/rapporto_spending%20Giarda%202013.pdf

http://www.dis.uniroma1.it/~catalano/materiale%20didattico/rapporto_spending%20Giarda%202013.pdf