GLI ULTRAITALIANISSIMI

GLI ULTRAITALIANISSIMI

Care amiche, cari amici,
Trieste vive fuori dal tempo.
Nonostante comunismo e Jugoslavia siano un ricordo del passato, nella nostra città esiste ancora un gruppetto di non più di trenta individui che rallegrano la città gridando slogan nuovi e originali, rispettosi dell’ordine e della disciplina italica che LUI ci ha lasciato.
Sono facilmente individuabili, grazie alle seguenti caratteristiche:
– TITO BOIA. Questo originalissimo slogan riempe le loro bocche, risolvendo qualsiasi problema. Scusa sempre valida, ricorda ai patrioti l’origine di tutti i mali.“Signor X, lei è sempre ubriaco, dobbiamo licenziarla” Immancabile risposta:”TITO BOIA”.
Panino_McSoviet_al_gusto_di_bambino– Gli SLAVOTITINICOMUNISTIMANGIABAMBINI. Animale mitico, accomuna qualsiasi persona, gruppo o partito che possa essere una minaccia reale o presunta agli ultranazionalisti. Se non sei d’accordo con loro, attento, potresti meritarti le minaccie a base di…
-MANGANELLO E OLIO DI RICINO. Arma molto rimpianta dell’allegro ventennio fascista che non le nostre donne NON HA FATTO NESSUN DANNO, viene usata in differenti forme per minacciare virtualmente i nemici della grande nazione italiana. Eh, se ci fosse ancora LUI.
-LUI. Il Duce. Che ci pagava la luce. L’eroe di tutti gli italiani. La perfezione. L’italianità ai massimi livelli. Difficilmente troverete uno dei nostri fervidi patrioti senza un busto, una medaglietta o una foto che lo raffiguri. Che sia stato un dittatore sanguinario, un déspota liberticida, abbia condotto l’italia in varie guerre e che, proprio a Trieste, abbia dichiarato le leggi razziali nel 1938, poco importa. CI HA DATO TANTO.
hqdefault (1)– I VETERANI. Un sparuto gruppetto di ottantenni che, rimpiangendo la propria infanzia, trasmettono il loro brillante ruolo nell’amministrazione fascista di quando avevano circa 10 anni. Saggi e onnipresenti, sono anche tuttologi.
– L’ENCICLOPEDICO. Stanchi di ricevere critiche sulla loro scarsa cultura e sulle difficoltà a terminare le scuole medie, sono finalmente nati patrioti con amplia cultura enciclopédica. Poco importa che abbiano letto solo libri stampati nel 1926, sussidiari del ventennio o Wikipedia. Loro sanno. Qualsiasi cosa, in qualsiasi campo. Grazie a questi studi sanno che la causa di tutti i mali non è Tito, ma l’impero Austriaco, ossia il peggior paese del mondo mai esistito sulla faccia della terra, nonostante abbia fatto prosperare Trieste.
– TRIESTINITÀ ciò mullo, tengo guarandanni a Trieste eh! So pppiù ttriestino de tte ahò.
– COGNOMI nonostante la sagra di cognomi terminanti in –ic o –chich , sono tutti patrioti italianissimi. Come assicura l’ENCICLOPEDICO, i cognomi son43248055o stati cambiati dai cattivi parroci slavoaustriaci, spalleggiati dall’Austria.
– LA STORIA SEGRETA, BILDEMBERG, L’UNIONE EUROPEA E I “POTERI FORTI”. State attenti!1!!!1 non ve la raccontano giusta!!!1! È tutto un complotto contro la grande patria italiana dovuto all’italofobia dilagante! – o almeno così sostengono loro.
– INDIPENDENTISTI. La nemesi. Com’è possibile che dopo aver causato un impoverimento della città, migrazioni forzate, violenze, discriminazioni e tante altre cose, ci siano persone che non accettano la grande patria italiana? Sono sicuro SLAVOTITINICOMUNISTIMANGIABAMBINI.
– LAVORO. Contro il sistema, certo. Ma tutti quasi tutti dipendenti pubblici, senza meriti apparenti.Cvm7ObsXYAAKtAg
-FUMOGENI. Come nascondere manifestazioni praticamente deserte? La risposta è ovvia: con un bel fumogeno!
– SLOGAN. Come convincere le masse delle proprie profonde e fondate ragioni? Ovvio, con uno slogan, possibilmente in rima. Speriamo non scoprano “sole, cuore, amore”. Ma si sa..”rima e striscione, fascista…”
-TRIESTINA. Una fede. Una missione. Unione alé alé. Che importa che per sapere cosa è successo alla partita debbano leggere il giornale il giorno dopo, a causa del troppo alcol trangugiato. Loro sono l”ultimo baluardo”(di cosa non si sa), con diritto a imbrattare le mura cittadine.
– CORAGGIO&COERENZA. Nonostante prove evidenti e concrete (foto di saluti romani, di presenza a manifestazioni, gagliardetti e magliette del duce o riferite al ventennio), novelli giuda, rinnegano il fascismo, definendosi “patrioti apolitici preoccupati per le sorti del paese”. Basta un commento, un punto esclamativo in più e subito gridano all’italofobia, pregando l’intervento di polizia, esercito, avvocati, pompieri o chiunque possa difenderli dalla marea dei SLAVOTITINICOMUNISTIMANGIABAMBINI ITALOFOBI.
– ITALOFOBIA: qualsiasi idea, frase o immagine che non vada d’accordo con il loro pensiero. Come questo articolo.

hqdefault