Sogni e incubi

Care amiche, cari amici,

Oggi parliamo di sogni.
Come si può apprezzare nel discorso di uno dei protagonisti del manga “Berserk” del giapponese Kentaro Miura, tutti sappiamo che “la gente ama i sogni. Il sogno ci dà forza e ci tormenta, ci fa vivere e ci uccide. E anche se ci abbandona, le sue ceneri rimangono sempre in fondo al cuore… Fino alla morte.”.
Pensiamo alla forza dei sogni: senza il sogno di volare dei fratelli Wright, avremmo l’aeroplano? Probabilmente no. Senza il famoso sogno di Martin Luther King, sarebbe stata possibile l’integrazione razziale negli Stati Uniti? Probabilmente no. Senza il sogno di Albert Bruce Sabin, si sarebbe curata la poliomielite? Probabilmente no.
Senza sogni l’essere umano sarebbe un’ameba, un essere senza prospettive, in balia di qualsiasi evento. Il cancellare i sogni è qualcosa di particolare di qualsiasi dittatura o regime assolutista, per congelare lo status quo ed evitare qualsiasi cambio.
Non deve quindi stupire la frase del senatore del PD Francesco Russo, sempre più preoccupato per le azioni internazionali che continuano ad avanzare da una parte e per il risveglio dei triestini dall’altra.

Durante la trasmissione “Sveglia Trieste” del 7 febbraio 2016, intervistato assieme al nostro buon Vito Potenza, il senatore Russo è riuscito ad affermare questo: “Mettiamo da parte i sogni, concentriamoci sulla realtà”. Una frase che starebbe bene in una dittatura stalinista o in un campo di concentramento. Non pensate minimamente a ribellarvi, continuate a subire e a vivere nella realtà che vi abbiamo imposto: emigrazione, malversazione, illegalità, inquinamento, disoccupazione, malattie, povertà. Questa l’idea di Francesco Russo.
E io vi dico invece di SOGNARE. Sognare una Trieste libera e indipendente. Sognare uno stato, il Territorio Libero di Trieste, all’avanguardia in tutti i campi, Sognare una nazione internazionale. Sognare un paese al di fuori dell’Unione Europea dei banchieri. Sognare i triestini Uniti per Trieste. Sognare un futuro per la nostra bella città e per i nostri figli.

Svegliamoci e diamo un dispiacere a uno dei saccheggiatori di Trieste, Francesco Russo: INIZIAMO A SOGNARE E STACCHIAMOCI DA QUESTA ORRIBILE REALTÁ CHE HA CONTRIBUITO A CREARE.

sogno1

Annunci

3 pensieri su “Sogni e incubi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...